BANCA D’ITALIA: continua il divario tra compravendite e prezzi nel residenziale

Compravendite-e-prezzi-delle-abitazioni-2019-OMI-Banca-Italia-Istat

Secondo l’indagine periodica sull’economia italiana, nel 2018 prosegue l’inversione di proporzionalità tra vendite e prezzi e continua ad ampliarsi la forbice che, nel settore residenziale, intercorre tra le compravendite e i prezzi.

Infatti, secondo il n.142 di febbraio 2019 del periodico “L’economia italiana in breve” di Banca d’Italia, il grafico sul mercato residenziale mostra nel III quadrimestre 2018 un ulteriore rialzo del dato che supera i 130 punti, riavvicinandosi al dato del 2011, prima che l’indice scendesse di 30 punti.

È inversamente proporzionale il dato dei prezzi, invece, che scendono ancora sotto i 100 punti.

Fonte: “L’economia italiana in breve” di Banca d’Italia – febbraio 2019

Immobili in costruzione: nuove regole a tutela degli acquirenti

Notariato

Sono state introdotte nuove tutele a favore degli acquirenti di immobili in costruzione, in vigore a partire dal prossimo 16 marzo, introdotte con il Decreto Legislativo n. 14/2019 “Codice della crisi d’impresa” che ha modificato il dlgs 122/2005, e con il quale si integra e dà piena attuazione alle garanzie già inserite nel 2005.

Con l’occasione il Notariato ha presentato un decalogo sulle nuove tutele per gli acquirenti di immobili in costruzione.
La legge sull’acquisto di immobili da costruire si applica quando il venditore sia un costruttore e cioè un imprenditore (in forma individuale o societario) o una coop edilizia e l’acquirente sia una persona fisica (anche socio di coop edilizia).

Come cambia la tutela per gli acquirenti degli immobili da costruire?
La nuova legge (dlgs n.14/2019) prevede l’obbligo di stipulare il contratto preliminare (mediante atto pubblico o scrittura privata autenticata) con l’intervento del notaio, al quale impone di verificare ed attestare la correttezza della fideiussione (che deve essere conforme ad un modello ministeriale).
Il notaio non stipulerà l’atto in assenza di fideiussione.

Continua la lettura

Mercato mondiale degli investimenti immobiliari nel 2019: movimentati 1,75 trilioni di dollari, con una crescita del 4%

Mercato-globale-investimenti-immobiliari-2019

Sono i numeri da capogiro del mercato globale degli investimenti immobiliari, che nel 2019 ha registrato un nuovo ennesimo record.
E non è finita qui: secondo il report di Cushman & Wakefield, Global Investment Atlas, il trend positivo dovrebbe continuare anche nel 2019.

Secondo gli esperti, la congiuntura economica globale è più debole delle previsioni iniziali.
Di conseguenza, l’aumento atteso dei tassi di interesse è rimandato.

Nel 2019 ci aspettiamo ancora una fase positiva del ciclo immobiliare che permetterà agli investitori di scegliere le opportunità migliori per la loro strategia prima del rallentamento della crescita.

L’Italia, però, va in controtendenza: dopo 5 anni di crescita a due cifre gli investimenti immobiliari nel nostro Paese hanno fatto registrare un calo nell’anno del 27% rispetto al volume record del 2017, a 8,4 miliardi di Euro.
La regina del mercato immobiliare tricolare è ancora Milano che attrae ogni anno mediamente tra i 2 e i 4 miliardi di Euro d’investimenti.

Cresce anche Roma, con quasi 2 miliardi di Euro investiti nel 2018.

ROMA: i nuovi valori per i contratti di affitto a canone concordato

Cartello-affittasi-concordato2È entrato in vigore ieri, lunedì 11 marzo 2019, il nuovo accordo territoriale per la stipulazione dei contratti di affitto a canone concordato sul territorio di Roma Capitale.
Il suddetto accordo avrà validità triennale – dalla data dell’11 marzo 2019 – ed nel caso di mancato rinnovo dello stesso i canoni saranno rivalutati in base alla variazione ISTAT assoluta.

Ne riportiamo, di seguito, i valori relativi alle zone omogenee:

CENTRALE/SEMICENTRALE (Euro/mq: 4,10-18,10)
PREGIO (Euro/mq: 7,0-31,50)
SEMICENTRALE PERIFERICA (Euro/mq: 3,50-16,50)
PERIFERICA SUBURBANA (Euro/mq: 3,20-13,80)

Continua la lettura

CRIF: a febbraio 2019 nuova frenata per le richieste di mutui e surroghe (-7,8%) ma cresce l’importo medio

Crif-andamento-mutui-febbraio-2019

Prosegue anche nel mese di febbraio il rallentamento delle richieste di nuovi mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane, con un calo del -7,8% rispetto al corrispondente periodo febbraio 2018.

A mitigare la performance negativa delle richieste si segnala la crescita dell’importo medio, che fa segnare un +2,9% per attestarsi a 129.702 Euro.

Continua la lettura

ROMA: i dati sulle compravendite di box e posti auto nel IV trimestre 2018

BOX

Risulta complessivamente in crescita il volume di compravendite di box e posti auto anche nelle otto principali città analizzate; le uniche eccezioni sono rappresentate da Napoli, con un calo prossimo al 30%, e Milano in flessione del 4,8%.

Il mercato di maggior peso resta quello di Roma (5.481 NTN), in crescita del 15% circa, seguito da Milano (3.353 NTN) e Torino (NTN 1.771, in crescita di quasi il 29%).

Le variazioni in termini di superficie media compravenduta non presentano variazioni significative.

Elenchiamo di seguito gli specifici numeri.

Numero di transazioni:

IV Trim 2017 I Trim 2018 II Trim 2018 III Trim 2018 IV Trim 2018
4.771 4.121 4.656 3.620 5.481

Variazione tendenziale annua di box e posti auto compravenduti:

III trim 2018/III trim 2017 IV trim 2018/IV trim 2017
-6,7 % +14,9 %

Fonte: Osservatorio del Mercato Immobiliare Residenziale – Statistiche IV trimestre 2018 – 7 marzo 2019