ROMA: flessione dei prezzi nel IV trimestre 2019, con una perdita di valore di oltre il 28% dal 2010

All’interno delle stime preliminari ISTAT del IV trimestre 2019, riguardo i prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie per fini abitativi o per investimento (indice IPAB), si evidenziano alcuni dati relativi alla città di Roma.
Elenchiamo di seguito gli specifici numeri.

Variazioni tendenziali nel 2019:

 2019 TOTALE ABITAZIONI NUOVE ABITAZIONI ESISTENTI
Periodo Indice % Indice % Indice %
I trim 92,8 -4,9 99,6 +0,1 91,9 -5,5
II trim 95,7 -2,7 101,2 0,0 94,8 -3,3
III trim 93,8 -3,2 99,4 -5,6 93,0 -2,8
IV trim 93,9 -2,0 97,6 -3,8 93,3 -1,8

Variazioni congiunturali nel 2019:

 2019 TOTALE ABITAZIONI NUOVE ABITAZIONI ESISTENTI
Periodo Indice % Indice % Indice %
I trim 92,8 -3,1 99,6 -1,9 91,9 -3,3
II trim 95,7 +3,1 101,2 +1,6 94,8 +3,2
III trim 93,8 -2,0 99,4 -1,8 93,0 -1,9
IV trim 93,9 +0,1 97,6 -1,8 93,3 +0,3

Continua la lettura

Diminuzione del prezzo degli immobili oggetto di mutuo nel IV trimestre del 2019, con forte aumento delle domande di surroga

bussola-crif-2019-trend-trimestri-precedenti
I prezzi al metro quadro degli immobili oggetto di garanzia di mutuo, si sono rilevati in calo tendenziale del -0,8% nel 2019 nel IV trimestre del 2019, con una contrazione che nell’area geografica del Centro si è attestasta al -1,4%, nel Lazio al –3,7% e a Roma al -1,8%.

La media dei prezzi al mq, sul periodo 2010/2019, raggiunge quindi il -23,8%.
Dinamiche dei prezzi/mq in tendenziale ripresa in Toscana, Emilia Romagna e Liguria.

Nel quarto trimestre continua la forte accelerazione delle domande di mutuo con finalità surroga (60% del totale sul canale online), nonostante il rimbalzo nel trimestre di 20 punti per gli indici IRS.

Queste le più significative evidenze che emergono dalla nuova edizione della Bussola Mutui, il bollettino trimestrale firmato CRIF e MutuiSupermarket.it, che offre una panoramica aggiornata e completa delle tendenze in atto nel mercato italiano dei mutui residenziali e immobiliare.

Continua la lettura

La rendita del mattone è stata migliore di Piazza Affari, tra il 2010 e il 2016

Comparazione-rendimento-investimenti-in-Immobili-o-Titoli-azionari
L’Italia è uno di quei Paesi nei quali il possesso della casa è fondamentale, al punto che il patrimonio abitativo vale quasi quattro volte l’intera economia del Paese: 6mila miliardi di Euro.
Una cifra monstre se confrontata a un debito pubblico di circa 2.300 miliardi e un’economia complessiva di 1.700 miliardi di Euro.

L’ultima edizione de “Gli immobili in Italia” (pubblicazione biennale dell’Agenzia delle entrate, realizzata insieme al Mef) mostra che il 75,2% delle famiglie italiane risiede in una casa di proprietà, che l’abitazione media misura 117 metri quadrati e vale circa 162.000 Euro (1.385 Euro/mq).

Secondo l’Economist “l’ossessione per comprare casa è una delle rovine dell’economie occidentali”.
Per il settimanale inglese, la combinazione di poche case e prezzi alti ha da un lato depauperato l’investimento di chi comprava e, dall’altro, impoverito chi non ha potuto comprare.
Nella scelta di dover pagare affitti altissimi o vivere lontano dai centri migliori per istruzione e lavoro, generando di fatto un’ulteriore scarsa crescita.

Continua la lettura

Prezzi delle abitazioni sostanzialmente stabili nel 2019, con Roma al -1%

Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it sul mercato residenziale in Italia nel secondo semestre 2019, a livello nazionale i prezzi richiesti per gli immobili in vendita sono rimasti praticamente fermi (+0,1%) rispetto all’anno scorso.

La cifra media per comprare casa in Italia si è attestata a 1.885 Euro al metro quadro.
Permane la sofferenza al Sud, dove in un anno i costi medi hanno perso ancora quasi 2 punti percentuali, scendendo a una media di 1.537 Euro/mq, mentre si registrano variazioni positive al Nord (1.946 Euro/mq) e nei grandi centri (2.592 Euro/mq), con un aumento dell’1,6% su base annuale.

Nonostante un calo annuale pari a quasi un punto percentuale, i costi maggiori si registrano ancora al Centro, con una richiesta media per il settore residenziale di 2.235 Euro/mq.

Continua la lettura

ROMA: analisi del valore del patrimonio abitativo

ROMA-Distribuzione-Valore-medio-unitario-delle-abitazioni-nelle-zone-OMI
All’interno della settima edizione di “Gli Immobili in Italia – 2019″, realizzata dall`Agenzia delle Entrate e dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell`Economia, si evidenziano alcuni dati relativi all’analisi del valore dello stock abitativo nella città di Roma.

Nella città di Roma, il valore complessivo delle abitazioni (stimato per il 2016) è pari a circa 460 miliardi di Euro.
La superficie media di un’abitazione ubicata nella capitale è di mq 103, con un valore medio di circa 323.000 Euro (3.150 €/mq).

Continua la lettura

NOMISMA: mercato immobiliare di Roma con segnali contrastanti

Il mercato immobiliare romano, a differenza di quello milanese, sta registrando, da circa due semestri, una battuta d’arresto nel percorso di ripresa.
Nel comparto residenziale capitolino l’ulteriore riduzione dei prezzi delle abitazioni (-1,3% la variazione semestrale) continua a contribuire all’incremento delle compravendite.

Il dato consuntivo del primo semestre 2019 ha registrato infatti circa 17.000 transazioni sul mercato capitolino, con un incremento del 6,9% sul primo semestre 2018.

I tempi di vendita si collocano ancora su livelli elevati per il comparto (7,2 mesi in media per le abitazioni nuove e 6,5 mesi per quelle usate) ma in lieve diminuzione, mentre gli sconti medi sul prezzo richiesto restano stazionari sia per gli immobili nuovi (9%) che per quelli usati (14%).

Il segmento della locazione presenta dinamiche simili, con i canoni medi che nel complesso si riducono (-1,4% semestrale).
I tempi di locazione scendono a 3,3 mesi in media per le abitazioni nuove e 3,6 mesi per quelle usate, mentre la redditività lorda da locazione si attesta mediamente intorno al 5,7%.


Fonte: monitorimmobiliare.it – 27 novembre 2019