Scenari Immobiliari: nel I semestre del 2019 incremento del numero delle compravendite, ma prezzi ancora fermi

I prezzi del mercato immobiliare italiano non riescono proprio a risollevarsi, al termine della lunga discesa durata quasi un decennio, e che continua a tenere banco anche in questa parte finale di decade.
Certo, non mancano comunque i segnali di ripresa, visto e considerato che in alcune aree della Penisola si è già verificata l’attesa inversione di tendenza, con i prezzi immobiliari che hanno ripreso la loro crescita positiva.

A fare il punto, è stato Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, secondo cui il mercato immobiliare italiano chiude il primo semestre con un segno di crescita sul fronte degli scambi ma facendo registrare comunque dei prezzi ancora freddi.
Salvo che, come abbiamo affermato, in alcune zone della Penisola come le grandi città.

Per quanto concerne le singole città, Roma è in ripresa con un soddisfacente +12,5% di compravendite rispetto al periodo di confronto precedente.
Non sfugge, in termini di ottimismo, che la Capitale è riuscita a superare, come trend di sviluppo di tale dato, quanto realizzato da Milano, dove gli scambi sono aumentati del 12,3%

Continua la lettura

MOODY’S: per acquistare casa a Roma occorrono circa 12 anni di stipendio. Ad Amsterdam 22

Ad aggiornarci sul potere di acquisto dei cittadini nelle metropoli d’Europa c’è un’indagine di Moody’s, secondo la quale le città d’Europa in cui il potere d’acquisto dei cittadini si è ridotto maggiormente sono Parigi, Amsterdam e Londra.

Ad Amsterdam servono ben 22 anni di stipendio per permettersi una casa, che si riducono a 18,7 a Londra e 18,3 a Parigi, tre dati ben sopra la media dei 15 anni registrati nel Vecchio Continente.
Lo stesso dato medio è aumentato parecchio negli ultimi 12 anni, visto che sempre secondo le rilevazioni della società di ricerche americana nel 2007 servivano in media 12 anni di reddito.

Molto più facile diventare proprietari di casa a Roma e Milano, dove per acquistare casa occorrono rispettivamente 12,1 e 11,8 anni.

La grande città meno esigente in materia è, però, Lisbona con 11,5 anni.
Poco sopra i 14 anni ci sono Dublino, Berlino e Francoforte.

Continua la lettura

ROMA: nel 2018 compravendite in aumento (+3.0%), ma ancora in diminuzione i prezzi (-2.09%)

Andamento mercato immobiliare di Roma nel 2018

L’Agenzia delle Entrate, attraverso l’Osservatorio del Mercato immobiliare, ha diffuso i dati sul Mercato immobiliare della capitale nel 2018, con le Statistiche regionali relative agli immobili residenziali.

Il mercato immobiliare residenziale della città di Roma conferma il trend positivo, con 32.088 transazioni (NTN) ed un aumento del numero delle compravendite pari al 3% nel 2018, rispetto al 2017.

Contrariamente alle compravendite, l’andamento delle quotazioni nel 2018, rispetto al 2017, presenta una generalizzata flessione del -2,09%, determinato soprattutto dall’andamento negativo economico-finanziario del mercato immobiliare, nonché dal difficile accesso ai crediti bancari.

Continua la lettura

MOODY’S: a Roma e Milano i prezzi delle case crescono meno degli stipendi

Moody's - report sull’”housing affordability”

Milano e Roma sono tra i pochi mercati europei in cui, per acquistare casa, servono sempre meno anni di stipendio.
Lo dicono gli ultimi dati del report sull’housing affordability di Moody’s.

Il report dell’agenzia di rating conferma infatti che, essendo i prezzi delle case in Italia in calo, la differenza con il reddito disponibile per un investimento nell’immobiliare residenziale diventa estremamente vantaggiosa.
Dal 2012 al 2018 si è infatti riscontrato un aumento del 10% circa nei redditi a Milano e del 5% circa a Roma, mentre i prezzi immobiliari sono scesi, di pari passo, rispettivamente del 12 e del 3%.

Continua la lettura

Mercato degli immobili di lusso: il punto sull’andamento internazionale

Andamento-internazionale-del-mercato-immobiliare-del-lusso

Il valore dei 100 mercati residenziali di lusso, monitorati dal “Prime International Residential Index” (PIRI 100) contenuto nell’ultimo Wealth Report 2019 di Knight Frank, fotografa l’andamento dei prezzi degli immobili residenziali di lusso dei mercati internazionali.
Tale andamento è aumentato in media dell’1,3% l’anno scorso, in flessione rispetto al 2,1% del 2017, ed è il tasso più basso dell’Indice di crescita annuale dal 2012.

Questo declino non sorprende. Mentre impariamo a vivere senza i tassi di interesse ultra-bassi che hanno sovraccaricato il settore immobiliare a livello globale dal 2008, una crescita dei prezzi inferiore è inevitabile conseguenza dello spostamento della politica monetaria.

In prima posizione Manila (+11%), seguita da Edimburgo (+10,6%) e Berlino (+10,5%).
Roma è al 64° posto, con un incremento dello 0,5%.

Continua la lettura

FMI: diminuzione di circa il 4% del prezzo degli immobili in Italia, nel quinquennio 2013-2018

Prezzi-degli-immobili-in-Europa-andamento-dal-2013-al-2018

L’Italia, tra le economie avanzate del Pianeta, è uno dei pochi Paesi che nel quinquennio 2013-2018 ha registrato una variazione reale negativa dei prezzi delle case nel quinquennio 2013-2018, con un calo che si avvicina al 4% per l’intero Paese e per i prezzi della capitale Roma.
E’ uno dei dati che emergono dal Global Financial Stability Report (Gsfr) del Fondo Monetario Internazionale, che ne ha appena pubblicato la parte analitica.

Secondo il rapporto dell’istituzione di Washington – che per questa elaborazione ha attinto dai dati di Banca dei Regolamenti Internazionali e Ocse – tra il 2013 e il secondo trimestre del 2018 oltre all’Italia, che presenta il calo di quotazioni più marcato, sono andate in controtendenza per i prezzi immobiliari la Finlandia, Singapore, e la Francia.
In questi ultimi due casi, tuttavia le rispettive capitali hanno evidenziato una variazione dei prezzi crescente.

Venendo ai mercati immobiliari in rialzo, nello stesso periodo l’incremento reale maggiore è stato registrato dall’Irlanda, seguita dalla Nuova Zelanda, dall’Australia, dal Canada e della Norvegia.

Continua la lettura