The Economist house-price index: l’andamento del Mercato immobiliare mondiale dal 1970

Il famoso settimanale d’informazione politico-economica inglese “The Economist” ha elaborato questo interessante grafico che evidenzia alcuni dati relativi al mercato immobiliare mondiale, comparando gli andamenti rilevati dal 1970 al 2016.

Buona consultazione.

Fonte “The Economist”

MOODY’S: per acquistare casa a Roma occorrono circa 12 anni di stipendio. Ad Amsterdam 22

Ad aggiornarci sul potere di acquisto dei cittadini nelle metropoli d’Europa c’è un’indagine di Moody’s, secondo la quale le città d’Europa in cui il potere d’acquisto dei cittadini si è ridotto maggiormente sono Parigi, Amsterdam e Londra.

Ad Amsterdam servono ben 22 anni di stipendio per permettersi una casa, che si riducono a 18,7 a Londra e 18,3 a Parigi, tre dati ben sopra la media dei 15 anni registrati nel Vecchio Continente.
Lo stesso dato medio è aumentato parecchio negli ultimi 12 anni, visto che sempre secondo le rilevazioni della società di ricerche americana nel 2007 servivano in media 12 anni di reddito.

Molto più facile diventare proprietari di casa a Roma e Milano, dove per acquistare casa occorrono rispettivamente 12,1 e 11,8 anni.

La grande città meno esigente in materia è, però, Lisbona con 11,5 anni.Un po’ sopra i 14 anni si situano Dublino, Berlino e Francoforte.

Continua la lettura

ROMA: i dati sulle compravendite di box e posti auto nel I trimestre 2019

BOX

Risulta complessivamente in crescita il volume di compravendite di box e posti auto nel I trimestre 2019, secondo le statistiche elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, nelle otto principali città analizzate (unica eccezione Napoli con un tendenziale del -10,7%).

Il mercato di maggior peso resta quello di Roma, con gli specifici numeri che di seguito elenchiamo:

Numero di transazioni

I Trim 2018 II Trim 2018 III Trim 2018 IV Trim 2018 I Trim 2019
4.121 4.656 3.620 5.481 4.461

Variazione tendenziale annua di box e posti auto compravenduti:

IV trim 2018/IV trim 2017 I trim 2018/I trim 2019
+14,9 % +8,3 %

Fonte: Osservatorio del Mercato Immobiliare Residenziale – Statistiche I trimestre 2019 – 6 giugno 2019

ROMA: i dati sulle compravendite di abitazioni nel I trimestre 2019

Osservatorio del Mercato Immobiliare - I trimestre 2019 Serie storica variazioni % tendenziali NTN dal 2011

All’interno delle statistiche relative alle compravendite immobiliari del I trimestre 2019, elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, si evidenziano alcuni dati relativi alla città di Roma.
Elenchiamo di seguito gli specifici numeri.

Numero di transazioni:

I Trim 2018 II Trim 2018 III Trim 2018 IV Trim 2018 I Trim 2019
7.077 8.535 7.151 9.325 7.921

Variazione tendenziale annua di abitazioni compravendute:

IV trim 2018/IV trim 2017 I trim 2019/I trim 2018
+10,9 % +11,9 %

Continua la lettura

OMI: incremento tendenziale del +8,8% del numero di compravendite neI I trimestre 2019, con Roma a +11,9%

OMI | primo Trimestre 2019 Serie storica trimestrale NTN dal 2011 – dati osservati e dati destagionalizzati

La tendenza espansiva dei volumi di compravendite nel settore residenziale, in atto dal 2014, si conferma anche in questo primo trimestre del 2019 con un tasso tendenziale del +8,8%, leggermente inferiore a quello registrato nel trimestre precedente (+9,3%).
Anche il dato destagionalizzato del NTN risulta in crescita, confermandosi il più alto dell’intera serie storica (2011-2019).

Disaggregando per aree territoriali, il Nord Est ed il Centro si confermano le due con il più alto tasso di crescita delle compravendite, per quanto in leggero rallentamento rispetto alla rilevazione precedente (uniche due con tassi in doppia cifra, rispettivamente +11,8% e +10,7%).
Molto significativo anche il tasso registrato nel Nord Ovest (+9,6%), dove si concentra quasi il 35% del mercato nazionale, mentre tassi inferiori si sono avuti nel Sud (+4,8%) e nelle Isole (+3,3%).

Continua la lettura

NOMISMA: in aumento il numero di famiglie che vorrebbero acquistare Casa, se i mutui lo permetteranno

Sono 2,5 milioni le famiglie italiane pronte ad acquistare una casa nei prossimi 12 mesi e di queste il 47,6% ricorrerà al canale bancario, confermando quanto tale componente sia strategica a sostegno della domanda abitativa.

È questa una delle principali tendenze che emerge dal 12esimo Rapporto sulla Finanza Immobiliare 2019 curato da Nomisma e presentato in RE Italy 2019.

Per il capitolo delle ‘compravendite’, Nomisma stima nel 2018 un valore complessivo di mercato pari a 94,3 miliardi di Euro, mostrando una crescita del 5,1% rispetto alla rilevazione precedente.
Per i prossimi mesi l’istituto prevede che le famiglie in cerca di un’abitazione, intenzionate ad attivarsi da qui a 1 anno, siano quasi 2,5 milioni, per un mercato potenziale di 404,2 miliardi di Euro.

In aumento le motivazioni di acquisto di “prima casa” o “sostituzione prima casa” (74,8% delle intenzioni pari a 1,8 milioni di famiglie) e si conferma la componente di investimento, che riguarda il 13,9% delle intenzioni di acquisto (pari a 340.000 famiglie), sebbene in lieve calo rispetto al 2018 (15,4%).

Continua la lettura