Scenari Immobiliari: nel I semestre del 2019 incremento del numero delle compravendite, ma prezzi ancora fermi

I prezzi del mercato immobiliare italiano non riescono proprio a risollevarsi, al termine della lunga discesa durata quasi un decennio, e che continua a tenere banco anche in questa parte finale di decade.
Certo, non mancano comunque i segnali di ripresa, visto e considerato che in alcune aree della Penisola si è già verificata l’attesa inversione di tendenza, con i prezzi immobiliari che hanno ripreso la loro crescita positiva.

A fare il punto, è stato Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, secondo cui il mercato immobiliare italiano chiude il primo semestre con un segno di crescita sul fronte degli scambi ma facendo registrare comunque dei prezzi ancora freddi.
Salvo che, come abbiamo affermato, in alcune zone della Penisola come le grandi città.

Per quanto concerne le singole città, Roma è in ripresa con un soddisfacente +12,5% di compravendite rispetto al periodo di confronto precedente.
Non sfugge, in termini di ottimismo, che la Capitale è riuscita a superare, come trend di sviluppo di tale dato, quanto realizzato da Milano, dove gli scambi sono aumentati del 12,3%

Continua la lettura

Indagine Tecnoborsa 2019: le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle sei grandi città

Dall’Indagine biennale Tecnoborsa 2019 sulle sei maggiori città italiane (Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo e Genova), è emerso che nel biennio 2017-2018 ben il 6,7% delle famiglie intervistate ha acquistato un’abitazione.
La città più attiva è stata Roma, come nell’Indagine del 2017.

Come sempre la motivazione principale è il desiderio di risiedere in una casa di proprietà e anche questo valore è sostanzialmente allineato con quello del 2017, con Roma e Napoli ai primi posti.

A Roma, come potrete leggere di seguito, le case più vendute sono state le “abitazioni principali” (con una quota leggermente in rialzo di coloro che hanno venduto per bisogno di liquidità), è alta la quota di chi ha acquistato i tagli più piccoli e si sono preferite le abitazioni nuove, abitabili o da ristrutturare.

Per quanto concerne le richiesta di mutuo, il 66% delle famiglie residenti a Roma vi ha fatto ricorso.

Spostando l’analisi sull’offerta futura, il 4,9% dei romani vorrebbe vendere per ricomprare una prima casa più confortevole.
Infine, andando a sondare le transazioni previste per il biennio in corso 2019-2020, il 2,8% dei romani intervistati ha manifestato l’intenzione di acquistare un’abitazione, con la motivazione principale di comprare una casa in cui vivere.

Continua la lettura

MOODY’S: per acquistare casa a Roma occorrono circa 12 anni di stipendio. Ad Amsterdam 22

Ad aggiornarci sul potere di acquisto dei cittadini nelle metropoli d’Europa c’è un’indagine di Moody’s, secondo la quale le città d’Europa in cui il potere d’acquisto dei cittadini si è ridotto maggiormente sono Parigi, Amsterdam e Londra.

Ad Amsterdam servono ben 22 anni di stipendio per permettersi una casa, che si riducono a 18,7 a Londra e 18,3 a Parigi, tre dati ben sopra la media dei 15 anni registrati nel Vecchio Continente.
Lo stesso dato medio è aumentato parecchio negli ultimi 12 anni, visto che sempre secondo le rilevazioni della società di ricerche americana nel 2007 servivano in media 12 anni di reddito.

Molto più facile diventare proprietari di casa a Roma e Milano, dove per acquistare casa occorrono rispettivamente 12,1 e 11,8 anni.

La grande città meno esigente in materia è, però, Lisbona con 11,5 anni.
Poco sopra i 14 anni ci sono Dublino, Berlino e Francoforte.

Continua la lettura

ROMA: i dati sulle compravendite di box e posti auto nel I trimestre 2019

BOX

Risulta complessivamente in crescita il volume di compravendite di box e posti auto nel I trimestre 2019, secondo le statistiche elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, nelle otto principali città analizzate (unica eccezione Napoli con un tendenziale del -10,7%).

Il mercato di maggior peso resta quello di Roma, con gli specifici numeri che di seguito elenchiamo:

Numero di transazioni

I Trim 2018 II Trim 2018 III Trim 2018 IV Trim 2018 I Trim 2019
4.121 4.656 3.620 5.481 4.461

Variazione tendenziale annua di box e posti auto compravenduti:

IV trim 2018/IV trim 2017 I trim 2018/I trim 2019
+14,9 % +8,3 %

Fonte: Osservatorio del Mercato Immobiliare Residenziale – Statistiche I trimestre 2019 – 6 giugno 2019

ROMA: i dati sulle compravendite di abitazioni nel I trimestre 2019

Osservatorio del Mercato Immobiliare - I trimestre 2019 Serie storica variazioni % tendenziali NTN dal 2011

All’interno delle statistiche relative alle compravendite immobiliari del I trimestre 2019, elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, si evidenziano alcuni dati relativi alla città di Roma.
Elenchiamo di seguito gli specifici numeri.

Numero di transazioni:

I Trim 2018 II Trim 2018 III Trim 2018 IV Trim 2018 I Trim 2019
7.077 8.535 7.151 9.325 7.921

Variazione tendenziale annua di abitazioni compravendute:

IV trim 2018/IV trim 2017 I trim 2019/I trim 2018
+10,9 % +11,9 %

Continua la lettura

ROMA: i prezzi di ogni zona, con le relative variazioni tendenziali

OMI Roma -differenziale delle quotazioni 2018

Elenchiamo i valori rilevati nel 2018 dall’Osservatorio del Mercato immobiliare, con le Statistiche relative agli immobili residenziali.

Il mercato immobiliare della capitale, come già evidenziato, ha visto un aumento del numero di compravendite pari al 3% ed una flessione delle quotazioni del -2,09%.

Di seguito alcuni dei dati pubblicati suddivisi per zone di appartenenza, con le relative variazioni percentuali rispetto al 2017:

Continua la lettura