MOODY’S: per acquistare casa a Roma occorrono circa 12 anni di stipendio. Ad Amsterdam 22

Ad aggiornarci sul potere di acquisto dei cittadini nelle metropoli d’Europa c’è un’indagine di Moody’s, secondo la quale le città d’Europa in cui il potere d’acquisto dei cittadini si è ridotto maggiormente sono Parigi, Amsterdam e Londra.

Ad Amsterdam servono ben 22 anni di stipendio per permettersi una casa, che si riducono a 18,7 a Londra e 18,3 a Parigi, tre dati ben sopra la media dei 15 anni registrati nel Vecchio Continente.
Lo stesso dato medio è aumentato parecchio negli ultimi 12 anni, visto che sempre secondo le rilevazioni della società di ricerche americana nel 2007 servivano in media 12 anni di reddito.

Molto più facile diventare proprietari di casa a Roma e Milano, dove per acquistare casa occorrono rispettivamente 12,1 e 11,8 anni.

La grande città meno esigente in materia è, però, Lisbona con 11,5 anni.Un po’ sopra i 14 anni si situano Dublino, Berlino e Francoforte.

Continua la lettura

ROMA: i dati sulle compravendite di box e posti auto nel I trimestre 2019

BOX

Risulta complessivamente in crescita il volume di compravendite di box e posti auto nel I trimestre 2019, secondo le statistiche elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, nelle otto principali città analizzate (unica eccezione Napoli con un tendenziale del -10,7%).

Il mercato di maggior peso resta quello di Roma, con gli specifici numeri che di seguito elenchiamo:

Numero di transazioni

I Trim 2018 II Trim 2018 III Trim 2018 IV Trim 2018 I Trim 2019
4.121 4.656 3.620 5.481 4.461

Variazione tendenziale annua di box e posti auto compravenduti:

IV trim 2018/IV trim 2017 I trim 2018/I trim 2019
+14,9 % +8,3 %

Fonte: Osservatorio del Mercato Immobiliare Residenziale – Statistiche I trimestre 2019 – 6 giugno 2019

ROMA: i dati sulle compravendite di abitazioni nel I trimestre 2019

Osservatorio del Mercato Immobiliare - I trimestre 2019 Serie storica variazioni % tendenziali NTN dal 2011

All’interno delle statistiche relative alle compravendite immobiliari del I trimestre 2019, elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, si evidenziano alcuni dati relativi alla città di Roma.
Elenchiamo di seguito gli specifici numeri.

Numero di transazioni:

I Trim 2018 II Trim 2018 III Trim 2018 IV Trim 2018 I Trim 2019
7.077 8.535 7.151 9.325 7.921

Variazione tendenziale annua di abitazioni compravendute:

IV trim 2018/IV trim 2017 I trim 2019/I trim 2018
+10,9 % +11,9 %

Continua la lettura

ROMA: i prezzi di ogni zona, con le relative variazioni tendenziali

OMI Roma -differenziale delle quotazioni 2018

Elenchiamo i valori rilevati nel 2018 dall’Osservatorio del Mercato immobiliare, con le Statistiche relative agli immobili residenziali.

Il mercato immobiliare della capitale, come già evidenziato, ha visto un aumento del numero di compravendite pari al 3% ed una flessione delle quotazioni del -2,09%.

Di seguito alcuni dei dati pubblicati suddivisi per zone di appartenenza, con le relative variazioni percentuali rispetto al 2017:

Continua la lettura

ROMA: nel 2018 compravendite in aumento (+3.0%), ma ancora in diminuzione i prezzi (-2.09%)

Andamento mercato immobiliare di Roma nel 2018

L’Agenzia delle Entrate, attraverso l’Osservatorio del Mercato immobiliare, ha diffuso i dati sul Mercato immobiliare della capitale nel 2018, con le Statistiche regionali relative agli immobili residenziali.

Il mercato immobiliare residenziale della città di Roma conferma il trend positivo, con 32.088 transazioni (NTN) ed un aumento del numero delle compravendite pari al 3% nel 2018, rispetto al 2017.

Contrariamente alle compravendite, l’andamento delle quotazioni nel 2018, rispetto al 2017, presenta una generalizzata flessione del -2,09%, determinato soprattutto dall’andamento negativo economico-finanziario del mercato immobiliare, nonché dal difficile accesso ai crediti bancari.

Continua la lettura

MOODY’S: a Roma e Milano i prezzi delle case crescono meno degli stipendi

Moody's - report sull’”housing affordability”

Milano e Roma sono tra i pochi mercati europei in cui, per acquistare casa, servono sempre meno anni di stipendio.
Lo dicono gli ultimi dati del report sull’housing affordability di Moody’s.

Il report dell’agenzia di rating conferma infatti che, essendo i prezzi delle case in Italia in calo, la differenza con il reddito disponibile per un investimento nell’immobiliare residenziale diventa estremamente vantaggiosa.
Dal 2012 al 2018 si è infatti riscontrato un aumento del 10% circa nei redditi a Milano e del 5% circa a Roma, mentre i prezzi immobiliari sono scesi, di pari passo, rispettivamente del 12 e del 3%.

Continua la lettura