Compravendite di abitazioni a Roma nel 2017: +3%, ovvero più di 31.000 transazioni

La città di Roma, che da sola rappresenta un terzo circa del NTN delle grandi città, registra un aumento tendenziale del numero di compravendite del +3%, con un totale di 31.131 transazioni normalizzate nel 2017.
Una quota di abitazioni pari al 32% del volume complessivo di transazioni normalizzate effettuate nelle otto principali città per numero di abitanti, ed un volume pari al 2,18% di abitazioni compravendute rispetto allo stock esistente (indice IMI +0,06% rispetto al 2016).

L’aumento è meno accentuato di Milano, Palermo, Firenze e Napoli, che sono oltre il 7%, secondo il Rapporto Immobiliare 2018 dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.

Questi i dati nel dettaglio:


Il taglio “da 50 fino a 85 mq” risulta essere quello più venduto, con 12.890 transazioni normalizzate (+4,0%).
Segue il taglio “da 85 fino a 115 mq” con 8.516 transazioni (+2,6%), quello “da 115 fino a 145 mq” con 3.828 transazioni (+0,1%), il taglio “oltre 145 mq” con 2.953 transazioni (-0,4%) ed infine quello “fino a 50 mq” con 2.944 transazioni (-8,0%).

Continua la lettura

Prezzi: nei primi tre mesi del 2018 il calo si è arrestato solo nel Nord Italia

In un quadro di compravendite in costante aumento e di un ritrovato senso di fiducia verso il mattone, i prezzi degli immobili residenziali non sembrano ancora giovare di questo trend e le oscillazioni rimangono in territorio negativo.

Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it sul mercato residenziale, relativo al primo trimestre 2018, a livello nazionale i valori sono scesi dello 0,2% e il Nord Italia è l’unica area del Paese dove il calo sembra essersi arrestato.

Continua la lettura

Rapporto 2018 sul mercato immobiliare del Lazio

Nel Lazio sono previsti prezzi in crescita dell’1% nel 2018, contro un aumento dello 0,3% in Italia.

Questi sono alcuni dei dati del Rapporto 2018 sul mercato residenziale del Lazio, realizzato da Scenari Immobiliari in collaborazione con Casa.it

Il Lazio rappresenta la seconda regione italiana, superato solo dalla Lombardia, per numero di compravendite sul totale nazionale.
Con 60.500 transazioni nel 2017, rappresenta l’11% delle compravendite italiane.

Le transazioni immobiliari sono previste in crescita nel 2018, soprattutto nel Lazio che registrerà il +14,9%.

Più di quanto non ci si aspetti dalla media italiana del 12,5%.

Prima tra le regioni del centro, il Lazio passerà a 69.500 compravendite nel 2018, arrivando quasi a doppiare la Toscana con le sue 39.000 compravendite.

Continua la lettura

Agenzia delle Entrate (OMI): nel IV trimestre 2017 il numero di compravendite cresce del 6,3%

Il mercato nazionale delle abitazioni ha fatto registrare, nel periodo ottobre-dicembre 2017, l’undicesimo trimestre consecutivo di crescita in termini di volumi delle compravendite, con un numero di transazioni pari a 152.608 (NTN) ed un tasso tendenziale del +6,3% nuovamente in accelerazione dopo oltre un anno di progressivo rallentamento.

La serie storica dal 2011, mostra il mercato delle abitazioni in recupero quasi ininterrotto dal 2014 e – sul piano dei volumi di scambio – gli effetti della pesante contrazione del 2012 appaiono quasi del tutto riassorbiti.
I volumi di compravendita mostrano come gli andamenti rilevati nel IV trimestre 2017 siano tutti al rialzo, passando dal +0,3% dei capoluoghi nel Centro, al +12,2% di quelli al Sud.

Continua la lettura

Case di lusso: piccolo aumento dei prezzi a Roma e Milano nel II semestre del 2017

Crescono le quotazioni degli immobili di lusso.
Il secondo semestre 2017 conferma la ripresa iniziata nel primo e dopo anni di flessioni i prezzi tornano a crescere, sia a Roma che a Milano, rispettivamente del +0,3% e +0,4%.

Questo quanto emerge dal rapporto “Nomisma-Santandrea luxury houses”.

Cambia inoltre il concetto di lusso, che non è più solo legato alla dimensione dell’immobile e alla sua posizione, ma a una serie di fattori, tra cui i servizi circostanti e la loro accessibilità.
I clienti sono sempre più informati, vogliono un buon rapporto qualità prezzo e pongono particolare attenzione alle spese condominiali.

Continua la lettura