OMI | Mutui: nel 2018 in aumento gli indici relativi all’erogato ed al numero di immobili ipotecati, con Roma in evidenza

OMI-Mutui-Numeri-indice-del-numero-di-immobili-ipotecati-e-del-capitale-di-debito
È stato da poco pubblicato il “Rapporto Mutui Ipotecari 2019″, una produzione statistica dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, che si occupa di analizzare il complesso dei finanziamenti concessi a fronte di garanzia ipotecaria su immobili e di fornire alcune informazioni sulla destinazione di utilizzo di tali finanziamenti.

Tali dati sono relativi al consuntivo del 2018 e relativi al flusso di nuovi mutui (non sono quindi comprese le cosiddette surroghe), riportando l’evoluzione delle serie storiche delle variabili considerate a partire dall’anno 2004.

Nel corso del 2018 sono stati sottoscritti e registrati complessivamente circa 420.000 atti di iscrizione ipotecaria, per un totale di 100 miliardi di Euro di capitale di debito finanziato, a fronte di 950.926 immobili concessi in garanzia (+3,7% rispetto al 2017), con una quota vicina al 60% contenuta in atti prettamente residenziali.

Il valore monetario dei finanziamenti garantiti da ipoteche immobiliari nel 2018 è pari a oltre 100 miliardi di Euro, il 7% in più del 2017.

Continua la lettura

USA : torna il rischio derivante dai mutui subprime?

Nel primo trimestre del 2018, le emissioni di titoli derivati garantiti dai mutui ad alto rischio di categoria subprime, negli Stati Uniti, sono raddoppiate su base annuale, rievocando così il fenomeno alla base della grande crisi finanziaria di dieci anni fa.
Lo riferiva nel 2018 il Financial Times.

Le transazioni di subprime mortgage-backed securities (titoli obbligazionari rivenienti da operazioni di cartolarizzazione (securitization) di prestiti ipotecari) completate nei primi tre mesi del 2018, ammontavano a 1,3 miliardi di dollari contro i 666 milioni registrati nel primo trimestre 2017.

Continua la lettura

CRIF: ad agosto si conferma il trend negativo delle richieste di mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane (-7,0%)

barometro-crif-richieste-mutui-e-prestiti_agosto2019
Analizzando le interrogazioni presenti sul Sistema di Informazioni Creditizie gestito da CRIF, si evidenzia come le richieste di nuovi mutui e surroghe confermino anche ad agosto la costante contrazione che perdura dall’inizio dell’anno, facendo segnare un -7,0% rispetto allo stesso mese del 2018

Alla base del trend negativo in atto, oltre al costante ridimensionamento dei mutui di sostituzione, si può ipotizzare anche l’incidenza del peggioramento del clima di fiducia dei consumatori che potrebbe aver indotto molte famiglie, in considerazione della situazione di incertezza economica, a rimandare decisioni importanti come quelle sulla casa.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA – Mercato delle abitazioni nel II trimestre 2019: prezzi di vendita stabili, tempi ridotti, stesso margine di sconto ed aspettative prudenti

BANCA-ITALIA-Sondaggio-congiunturale-sul-mercato-abitazioni-secondo-trimestre-2019
Secondo i risultati dell’indagine sul mercato delle abitazioni condotta dal 24 giugno al 19 luglio 2019 presso 1.499 agenzie, nel secondo trimestre del 2019 è rimasta ampiamente maggioritaria la quota di operatori che segnalano prezzi di vendita stabili.
Il divario fra prezzi offerti e domandati continua a essere il fattore principale sottostante alla cessazione degli incarichi a vendere.

I giudizi sull’andamento della domanda nel secondo trimestre sono prevalentemente favorevoli: la quota di agenzie che segnalano di aver venduto almeno un’abitazione nel trimestre aprile-giugno è salita.
I tempi di vendita hanno continuato a ridursi; resta tuttavia negativo e si è ampliato il divario fra i giudizi di aumento e di diminuzione dei potenziali acquirenti.

Continua la lettura

ISTAT: +2% congiunturale del numero di compravendite nel I trimestre 2019, +8% rispetto al 2018

ISTAT-COMPRAVENDITE-DI-UNITÀ-IMMOBILIARI-I-trimestre-2007-I-trimestre-2019
Nel primo trimestre 2019 sono 190.904 le convenzioni notarili di compravendita e le altre convenzioni relative ad atti traslativi a titolo oneroso per unità immobiliari.
Depurate della componente stagionale, aumentano del 2,0% rispetto al trimestre precedente (+2,0% il settore abitativo e +2,5% l’economico).

Per il comparto abitativo l’incremento congiunturale interessa tutte le aree geografiche del Paese (Centro +4,4%, Isole +1,9%, Sud +1,7%, Nord-ovest +1,3% e Nord-est +1,2%).
Per l’economico la crescita riguarda il Centro (+10,4%) e il Nord-est (+6,3%), è nulla nelle Isole (0,0%) mentre si registrano flessioni al Sud (-3,2%) e al Nord-ovest (-0,9%).

Continua la lettura

ABI: rapporto mensile di giugno 2019 sui Mutui

Sulla base degli ultimi dati relativi ad aprile 2019, si conferma la crescita del mercato dei mutui.
L’ammontare totale dei mutui in essere delle famiglie registra una variazione positiva di +2,5% su base annua.

Il tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni è risultato pari a 1,84% (1,86% ad aprile 2019, 5,72% a fine 2007).


Fonte: Associazione Bancaria Italiana